Swiss Precision Lab

Un viaggio di migliaia di chilometri inizia sempre con un singolo passo.

Arrampicata sportiva: uno sport in espansione

L’arrampicata nelle palestre è molto gettonata. Oltre al divertimento che genera questo tipo di avventura non vanno però dimenticati gli aspetti legati alla sicurezza.
Occorre molta iniziativa personale per riuscire a portare a termine un eserciz io, ciò che favorisce anche l’autonomia.

Bard Boulder Contest 2008

(Photo credit: m@pi)

Negli ultimi anni l’arrampicata si è dif f usa ampiamente nelle scuole. Sempre più spesso nelle palestre accanto alle pertiche o alle spalliere spunta una parete d’arrampicata. E questo perché molto aspetti di questa disciplina sono compatibili con il programma scolastico: questo sport sviluppa le competenze sociali obbligando gli allievi che assicurano ad assumersi la responsabilità nei conf ronti di chi si arrampica e questi ultimi devono poter f idarsi dei primi.
Spesso si ricorre a questo sport per f orgiare lo spirito di squadra oppure per aiutare allievi con problemi comportamentali o ex tossicodipendenti.
Occorre molta iniziativa personale per riuscire a portare a termine un esercizio, ciò che f avorisce anche l’autonomia. Sviluppare i muscoli, diventare più elastici e imparare a coordinare i movimenti sono aspetti che aiutano a migliorare la postura e a sentirsi meglio nel proprio corpo durante l’esecuzione dei movimenti.
L’arrampicata è ideale per gli allievi poco inclini a f ornire delle buone prestazioni, poiché consente loro di ottenere subito dei buoni risultati. Anche i ragazzi poco abili e in soprappeso giocano un ruolo molto importante quando assicurano i loro compagni.
Ben f ormati, più sicuri
L’arrampicata comporta anche dei pericoli, sebbene non f accia parte della categoria degli sport a rischio. Per praticarla è necessario soddisf are un gran numero di esigenze legate alla sicurezza. «Di primo acchito, l’arrampicata sembra pericolosa. Spostarsi verticalmente è un’attività inusuale, il rischio di cadere è tangibile e incute timore, ma grazie ad una f ormazione e ad un
accompagnamento adatti, l’arrampicata in palestra può diventare un’attività molto sicura», af f erma Monique Walter, responsabile degli sport di montagna all’upi.
È molto importante anche procedere a un’introduzione minuziosa delle tecniche per assicurare. Da alcuni studi è inf atti emerso che dal 30 al 50% degli scalatori è mal assicurato. «La miglior cosa da f are è seguire uno dei corsi introduttivi proposti nella maggior parte delle palestre di arrampicata, dove è possibile anche noleggiare il materiale: imbragatura, corda e scarpe.»

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il febbraio 18, 2013 da in Inserti tematici.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: