Swiss Precision Lab

Un viaggio di migliaia di chilometri inizia sempre con un singolo passo.

La swiss Ball

La Swissball® – marca depositata dalla ditta Vistawell SA a Bôle – non ha più bisogno di presentazioni. Nato nel 1963 su richiesta dei f isioterapisti svizzeri, f ra cui la Dott.ssa Susanne Klein-Vogelbach, questo grande pallone in vinile ha invaso rapidamente gli studi di f isioterapia di tutto il mondo per essere poi utilizzato nei modi più diversi: pallone-sedia nelle scuole e negli uf f ici, strumento per l’allenamento, il f itness o per la ginnastica preparto e via di seguito. Persino
gli sportivi prof essionisti l’hanno integrata nella loro preparazione f isica a partire dall’inizio degli anni ‘90.

English: Sgt. Maj. Brent Jurgersen, also known...

 (Photo credit: Wikipedia)

Ef f etti plurimi
Gli esercizi con la Swissball permettono di perf ezionare la coordinazione, la propriocezione e il senso del movimento. L’allenamento su dei sostegni instabili sollecita una nuova attività muscolare più elevata e ottimizza la collaborazione dei muscoli stabilizzatori e di quelli motori.
L’elasticità e l’agilità si sviluppano e la postura migliora. Senza dimenticare che l’ef f etto di un esercizio realizzato con o senza la Swissball è diverso. L’esecuzione di un appoggio f rontale con un pallone, ad esempio, aumenta non soltanto lo sf orzo prodigato dai muscoli solitamente coinvolti ma attiva pure quelli che, senza l’ausilio della Swissball, rimarrebbero a riposo.

La Swissball dalla A alla Z
Dimensioni: La Swissball è disponibile in diverse grandezze (diametro 45, 55, 65 e 75 cm). Se il pallone è troppo grande molti esercizi risultano dif f icili, se è troppo piccolo la presa non è ottimale. Si deve f are attenzione che stando seduti comodamente (sul posto di lavoro) le ginocchia siano più basse delle anche, altrimenti non si potrebbero portare avanti queste ultime, con pericolo di accorciamento del f lessore dell’anca.
Durezza: Il pallone dovrebbe cedere leggermente quando ci si siede sopra, ma non appiattirsi troppo. Un pallone troppo gonf io rende dif f icili gli esercizi e risulta poco piacevole al tatto. Dato che il materiale è piuttosto elastico, le dimensioni ottimali si ottengono continuando a gonf iare il pallone più volte (dopo uno o due giorni). Per gonf iarlo utilizzare un compressore o f arlo gonf iare presso una stazione di servizio. Nell’allenamento della f orza si possono apportare variazioni in merito sia alle dimensioni che alla durezza della palla.
Resistenza: Non tutti i tipi di Swissball sono in grado di sopportare gli stessi carichi. Ci sono palloni con il cosiddetto BRQ (burst resistant quality) che non esplodono.
Cura/conservazione: I palloni possono essere lavati f acilmente con acqua leggermente saponata. Per risolvere i problemi di spazio quando si tengono in una palestra diversi palloni, basta metterli tutti in una rete che viene poi sollevata verso il sof f itto.

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il febbraio 4, 2013 da in Allenarsi, swiss ball.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: