Swiss Precision Lab

Un viaggio di migliaia di chilometri inizia sempre con un singolo passo.

Il cavaliere in giallo

Français : TOUR DE FRANCE 1993

TOUR DE FRANCE 1993 (crediti: Wikipedia)

10 anni sono passati dal suo ritiro, una carriera incredibile con ben 7 Tour de France vinti, una serie di cancri abbattuti, la creazione di una fondazione che supporta la ricerca contro il cancro, sogni regalati a migliaia di telespettatori e di appassionati di ciclismo.

Questo è Lance Armstrong, ciclista texano di 41 anni, triatleta, maratoneta, ciclista di fama mondiale. Al centro del ciclone di un mondo che, almeno apparentemente, ha sempre combattutto: il doping. Prima la USADA, ente americano per il doping, in seguito a indagini durate parecchio, ha chiesto la squalifica a vita del corridore, e la restituzione dei titoli da lui vinti. Ora l’Unione Ciclistica Internazionale (UCI) ha ratificato la richiesta e ha spogliato Armstrong dei 7 Tour de France vinti.

Ma la domanda è un’altra: è giusto togliere titoli vinti più di 10 anni fa sulla base di testimonianze e non di test reali? Dopo 10 anni, questa storia ha fatto più bene o più male al ciclismo?

Deutsch: Transparant bei der Tour de France 2006

Tour de France 2006 (Wikipedia)

Io, personalmente, trovo un pochino di accanimento, soprattutto in uno sport dove era risaputo che la stragrande maggioranza dei corridori faceva uso di sostanze che… aiutavano. Io non sono per il doping, ma non credo che colpire un simbolo del ciclismo (un uomo che rischia la vita, passa attraverso più cicli di chemioterapia, torna e domina uno sport) sia il modo giusto. Piuttosto che “crocifiggere e uccidere” mediaticamente il vecchio ciclismo, sarebbe stato più utile che le risorse utilizzate per questo dossier fossero state allocate per migliorare i sistemi di sensibilizzazione e di controllo odierni. Distruggere un simbolo come Armstrong mette a rischio anche tante cose buone come la sua fondazione contro il cancro, che sicuramente sta facendo tanto bene.

Per citare un’altro grande campione del ciclismo, Miguel Indurain ha affermato “Armstrong ha superato tutti i controlli e ha vinto tutti i processi cui è stato sottoposto. Strano che l’USADA abbia basato tutto il procedimento solo su testimonianze.”

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: